Il nostro sito utilizza i cookies per migliorare la vostra navigazione Accetto

Progetto TMH nuova area mercatale e taglio del nastro

CAAB inaugura la nuova area mercatale progettata da Toyota Academy

Alla presenza dei Ministri Gian Luca Galletti e Maurizio Martina, del Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e del Sindaco Virginio Merola, si inaugura a Bologna NAM, la nuova area mercatale di CAAB, il mercato ortofrutticolo con i più elevati standard a livello europeo, realizzato in soli 13 mesi (erano serviti 10 anni per la precedente struttura CAAB), dove oltre 2.400.000 quintali di ortofrutta vengono annualmente commercializzati.

Le alte prestazioni logistiche sono state studiate ed elaborate con Toyota Material Handling. CAAB, attraverso la nuova area mercatale, promuoverà la produzione e commercializzazione di frutta e verdura di alta qualità: in vista la costituzione di una fondazione per l'educazione alla sostenibilità con il compito di curare i progetti di educazione alimentare anche nell'ambito del parco agroalimentare Fico Eataly World.  

Il nuovo CAAB è una struttura di dimensioni ridotte rispetto al precedente corpo di fabbrica, ma con performance logistiche, di sostenibilità e di sicurezza assai superiori. La Nuova area Mercatale è composta da una unica grande galleria della lunghezza di 400 metri -  in totale la superficie della struttura è di  circa 40.000 metri quadri.  Nella nuova struttura sono disponibili anche 5.400 metri quadri di locali ad uso ufficio a cui si devono poi aggiungere gli oltre 15.000 metri quadri dei magazzini logistici già esistenti.

Dal punto di vista logistico il Il Nuovo CAAB è dotato di una piattaforma centralizzata con capacità di carico/scarico contemporaneo di 29 automezzi pesanti. Il progetto, sviluppato da Toyota Academy, Divisione Training & Consulting di Toyota Material Handling Italia, ha consentito di passare da una movimentazione delle merci tradizionalmente “push” ad una “pull”, ovvero tirata dalla “spedibilità” ai clienti: una visione innovativa per un mercato ortofrutticolo moderno. Per sostenere questi obiettivi sono stati ridefiniti tutti i flussi informativi, consentendo la tracciabilità, riducendo i tempi di attesa delle merci all’interno dell’area mercatale, potenziando l’affidabilità di ogni spostamento logistico.

La progettazione ha previsto una maggiore velocità negli spostamenti interni delle merci e quindi nel carico/scarico, caratteristica fondamentale in un mercato con funzione re-distributiva quale quello di Bologna. Gli ambienti per la vendita hanno maggiore versatilità logistica e sono dotati sia di rampe di carico/scarico a sbalzo sia di aree per il carico a raso di veicoli leggeri. A tempi logistici inferiori corrispondono costi più bassi e costi gestionali (es. condominiali) inferiori viste le caratteristiche costruttive, ma anche per la adozione di tutte le più moderne tecnologie di risparmio energetico. Il progetto della Nuova Area Mercatale imponeva un obiettivo importante: NAM deve sostenere gli stessi volumi logistici gestiti sino ad oggi dal Mercato CAAB - oltre 450.000 pallet annui tra “in ingresso e in uscita” - in un’area che si è contratta del 75%, utilizzando 20 baie di carico contro le 80 della precedente struttura. «Un progetto logistico così importante e innovativo - spiega Leonardo Salcerini, Managing Director di Toyota Material Handling Italia – ha imposto una fase di pianificazione e condivisione di quasi un anno. Abbiamo effettuato l’analisi dei flussi logistici e dei volumi dell’intero mercato e anche dei singoli concessionari di CAAB, per cercare di integrare e condividere le esigenze e le opportunità di tutti gli stakeholders coinvolti nel progetto».

Per maggiori informazioni contattare:

Ufficio Marketing & Communication
Toyota Material Handling Italia
E-mail: info@it.toyota-industries.eu 
Tel.: +051 6169311